Mentana. Ahmed viene premiato per il suo impegno: è tra i più giovani volontari della Protezione Civile

ahmed protezione civile

A Mentana, in provincia di Roma, è stato premiato Ahmed per essere tra i più giovani volontari della Protezione Civile. Continua a leggere per saperne di più!


Ieri, 6 dicembre 2021, in occasione della messa per la festa di San Nicola Patrono di Mentana, un giovane volontario ha ricevuto una bellissima targa: Il suo nome è Ahmed Nefzi e ha solo 21 anni.

“Il Comitato Parrocchiale di San Nicola da Bari grata del Servizio a Nefzi Ahmed, volontario Giovane della Protezione Civile – Giornata Mondiale del Volontariato (5 Dic. 2021)”.

Un volontario di protezione civile è un cittadino che vive attivamente e consapevolmente nel luogo che lo circonda, non solo quando indossa la divisa. Ahmed, giovane cittadino mentanese, è volontario dal 2018 ma dimostra il suo impegno anche nella Coop. Ceas di Mentana.

Curiosa della sua scelta, ho voluto fargli qualche domanda!

Ahmed, cosa ti ha spinto ad entrare nella Protezione Civile?

Sono passati ben tre anni e mezzo da quando faccio il volontario della Protezione Civile, ma ancora lo ricordo bene: volevo aiutare il prossimo, soprattutto pensando alle persone che si trovano più in difficoltà. Questo è il motivo principale della mia scelta. Oggi sono il più giovane dei volontari anche tra i comuni limitrofi e vorrei ci fossero altri giovani come me.

Perché consiglieresti ad altri giovani di entrare nella Protezione Civile?

Perché è come trovare una seconda famiglia. I giovani spesso hanno bisogno di stimoli, socialità e partecipazione. Io ho trovato tutto questo nella Protezione Civile. Soprattutto perché nel mondo del volontariato si imparano tante cose: è un impegno, ma è bellissimo.

Grazie Ahmed! Sei un esempio per giovani e adulti. Alla prossima!

Un saluto alla redazione e a tutti i volontari della protezione civile!


Se l’articolo ti è piaciuto… Condividilo sui social!
Visita la nostra Pagina Facebook IlTerritorio.net

Continua a seguirci su…

IlTerritorio.net

Commenta per primo

Rispondi