Addio padrini e madrine per battesimi e cresime. Il vescovo di Sabina:”ruolo ridotto a formalità”

battesimo

Addio padrini e madrine: la decisione del vescovo di Sabina

Ernesto Mandara Vescovo della Diocesi Sabina
Ernesto Mandara Vescovo della Diocesi Sabina

Il vescovo di Sabina, Ernesto Mandara, cancella da alcuni sacramenti le figure del padrino e della madrina. Una decisione destinata a rivoluzionare consuetudini ataviche, di compari e comari, ossia padrini e madrine, che tradizione vuole accompagnino battezzati o cresimati. Il vescovo della Diocesi Sabina con un decreto emesso sabato 1° gennaio 2022, ha abolito la presenza di padrini e madrine nei sacramenti del Battesimo e della Cresima o Confermazione, come avviene anche in altre Diocesi d’Italia.

Motivi della decisione

battesimo immagine

Il motivo di questa decisione? Nella premessa del decreto “ad experimentum”, il vescovo di Sabina precisa: “Considerato che nell’odierno contesto socio-ecclesiale la presenza di padrini e madrine risulta spesso una sorta di adempimento formale o di consuetudine sociale in cui rimane ben poco visibile la dimensione della fede”.

È importante sottolineare che la decisione è maturata dopo una riflessione e un confronto con il Consiglio Presbiterale Diocesano. I parroci sono tenuti ad illustrare i motivi ai fedeli “secondo le modalità ritenute opportune”. Un provvedimento sull’onda di decisioni comuni già intraprese in altre parti di Italia, imposte da una riflessione seria sui ruoli dei padrini e delle madrine assunti negli ultimi anni, più formali che sostanziali. Insomma, la veste di chi accetta l’incarico dovrebbe essere di accompagnamento ad un vero e proprio cammino ecclesiale, un insegnamento di fede per la vita, cosa che invece è degenerata più per far contento il parente di turno, o l’amico influente del momento, o peggio, qualcuno che con la vita cristiana ha poco a che fare. Il decreto entrerà in vigore il 1° giugno 2022.

Roberto Tomassini
Roberto Tomassini

Roberto Tomassini è un grande appassionato di storia e autore di libri sulla città di Mentana

IlTerritorio.net


Ultimi articoli

Viola gli arresti domiciliari per minacciare di morte la compagna

Nella giornata del 14 maggio, gli agenti del pool specializzato nella violenza di genere e minori del Commissariato di P.S. di Tivoli-Guidonia ha tratto in arresto il pluripregiudicato D.D. di anni 40, in esecuzione di un provvedimento di ripristino della custodia cautelare in carcere. Infatti, sebbene fosse sottoposto agli arresti domiciliari per traffico di stupefacenti nell’ambito di […]

mamma bambini figli

Monterotondo. Convegno C.RE.D.I. “La tutela dell’infanzia come priorità sociale” – Giovedì 19 maggio

C.RE.D.I. è il Centro Regionale per la tutela dei Minori. Il Convegno dedicato alla tutela dell’infanzia si terrà a Monterotondo. La tutela dell’infanzia come priorità sociale 19 Maggio 2022Ore 15.00 – 18.00 Sala Consigliare del Comune di Monterotondo Tavola Rotonda, Piazza Angelo Frammartino 4 Il riconoscimento che lo Stato Italiano riconosce all’infanzia e all’adolescenza non […]

monterotondo centro

Nuovo evento PlasticFree a Monterotondo (Roma) – 22 maggio

Nuovo evento PlasticFree a Monterotondo Ci siamo! Felice di comunicare che domenica 22 Maggio 22 ore 11:00 – 12:30 avremo l’evento di raccolta presso il parco ExOMNI. Portate amici, figli, parenti, nonni. – L’invito di Dario Maggioli il referente dei Comuni di Mentana e Monterotondo. Evento Plastic Free a Monterotondo Si tratta di una giornata di […]

Commenta per primo

Rispondi