Il sarcofago di Castell’Arcione al Museo Lanciani di Guidonia Montecelio

Museo Civico Archeologico “Rodolfo Lanciani” in collaborazione con la Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio per l’area metropolitana di Roma e per la provincia di Rieti e con il Gruppo Archeologico Latino “Latium Vetus” – Sezione Cornicolana

Durante il periodo di assenza della “Triade Capitolina”, volata a Pechino per la mostra “Tota Italia. Alle origini di una nazione” (10 luglio-10 ottobre 2022) nell’ambito dell’anno di promozione culturale e turistica Italia-Cina 2022, sarà possibile ammirare al Museo Lanciani lo splendido sarcofago marmoreo con scene di combattimento fra Romani e Galli, rinvenuto nel 1922 sulla Via Tiburtina nella Tenuta di Castell’Arcione, facente parte delle collezioni del Museo Nazionale Romano. Per presentare e illustrare degnamente l’opera, il cui trasporto al Museo di Montecelio ha richiesto l’impegno di maestranze specializzate generosamente messe a disposizione dall’Ente prestatore, il Museo Lanciani ha organizzato l’evento di venerdì 1° luglio.

PROGRAMMA
Ore 18,00 – Saluto delle Autorità
Ore 18,30 – Conferenza con videoproiezione
Zaccaria MARI – Direttore scientifico del Museo e Funzionario archeologo della Soprintendenza
Il sarcofago con galatomachia da Castell’Arcione: il contesto di rinvenimento
Marina SAPELLI – ex Soprintendente per i Beni Archeologici del Lazio
Scenari di guerra nell’arte romana: il sarcofago di Castell’Arcione
Ore 19,30 – Visita guidata al sarcofago

Dalle ore 16,00 alle 18,00 sarà possibile partecipare a visite guidate al Museo curate dalla Sezione Cornicolana del Gruppo Archeologico Latino “Latium Vetus” APS. Per maggiori informazioni: museo Lanciani

Commenta per primo

Rispondi