MONTEROTONDO – CARABINIERI NOTIFICANO ORDINANZA DI CESSAZIONE ATTIVITA’ A LOCALE ABUSIVO


MONTEROTONDO – CARABINIERI NOTIFICANO ORDINANZA DI
CESSAZIONE IMMEDIATA DI ATTIVITA’ CULTURALE A LOCALE ABUSIVO,
ORGANIZZAVA EVENTI MUSICALI E RISTORAZIONE SENZA NESSUNA
AUTORIZZAZIONE.


Monterotondo (RM) – I Carabinieri della Stazione di Monterotondo hanno
notificato un’ordinanza di chiusura a un noto locale della città eretina dove da
tempo venivano organizzati affollati eventi di intrattenimento musicale e
ristorazione, con la registrazione come “associazione culturale” al cui ingresso
e partecipazione avrebbero avuto diritto solo i soci regolarmente registrati.


I Carabinieri, soprattutto con l’avvento dell’estate, avevano registrato un
considerevole afflusso di avventori nel locale alle porte della città, dove
soprattutto durante i fine settimana il numero di avventori era talmente
elevato da non consentire di parcheggiare le auto nel parcheggio di pertinenza
del locale, ma lungo la pubblica via, tanto da creare spesso intralcio alla libera
circolazione e la richiesta di intervento dell’Arma tramite il 112.


Così i Carabinieri hanno approfondito e dopo diversi interventi ed accessi
ispettivi il cui esito è stato riportato volta per volta all’Autorità di P.S., (l’ultimo
dei quali effettuato lo scorso 15 luglio congiuntamente ai colleghi della
Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Roma), il Questore
di Roma ha emesso una Ordinanza di Sospensione dell’Attività Culturale: il
locale infatti era registrato come Associazione Culturale, per cui avrebbe
dovuto limitare l’accesso ai solo soci regolarmente registrati.

Invece i Carabinieri hanno accertato che, non solo gli avventori controllati non avevano
sottoscritto alcuna adesione alla associazione culturale, ma l’organizzatore
delle serate di intrattenimento, con tanto di ristorazione ovvero
somministrazione di alcolici, con la disponibilità del proprietario dell’immobile
era privo di qualsiasi tipo di autorizzazione, dalla ristorazione con tutti i profili
anche di igiene e sanità, all’organizzazione di eventi di intrattenimento
musicale ovvero feste e ricevimenti per ricorrenze (cresime, comunioni,
compleanni ecc.).

Così alla fine degli accertamenti, i Carabinieri di Monterotondo hanno posto i
sigilli alla struttura, diffidando sia il gestore sia il proprietario dell’immobile dal
proseguire l’attività imprenditoriale rivelatasi totalmente abusiva.

MILITARI DELL’ARMA APPONGONO I SIGILLI

Commenta per primo

Rispondi