Building Production e il futuro dell’immobiliare: dalla zona, al digital, al metaverso.

A 12 mesi dalla nascita del nuovo franchising immobiliare Building Production, il gruppo ha organizzato il primo meeting annuale per parlare di risultati, valori e soprattutto futuro.

Roma, Giugno 2022 – Si è svolto il primo evento annuale firmato Building Production, il neonato franchising immobiliare guidato da Daniele Scatassi, imprenditore immobiliare con oltre 20 anni di esperienza nel settore.

Un evento per celebrare 1 anno di vita di questo nuovo franchising, ma anche per fare un punto con stakeholder interni ed esterni su come sarà il futuro per l’azienda è per il settore.

Il messaggio che ogni ospite salito sul palco ha voluto mandare è stato unanime, sebbene declinato nelle molteplici sfaccettature che il settore immobiliare ingloba:

“Ciò che riteniamo impossibile, lo è soltanto finché non accade.”

Solo un anno fa sembrava impossibile poter costruire un franchising immobiliare come quello di BP, eppure in 12 mesi il team ha dimostrato di saper crescere, migliorare la propria presenza sul territorio e aumentare i risultati delle diverse agenzie.

Alcuni dati riferiti alle performance degli ultimi 12 mesi delle agenzie del franchising BP:

  • 8.600 appuntamenti gestiti (+36% YoY)
  • 1.900 valutazioni immobiliari (+34% YoY)
  • 1.400 consulenze di mutuo

Fino a qualche anno fa, gran parte di agenti e imprenditori immobiliari, sorrideva al pensiero di dover presidiare (in modo adeguato) i social network, al pari di come si presidia la propria zona offline, eppure oggi è qualcosa di imprescindibile.

Ora sembra impensabile doversi preparare a comunicare all’interno di un metaverso, eppure già oggi si stanno gettando le basi di quelle che saranno le piattaforme di comunicazione del prossimo futuro, e quindi le piattaforme su cui andranno a trovarsi i nostri futuri clienti.

Building Production ha sempre avuto uno sguardo attento verso il mondo digitale, e i dati dimostrano quanto tutto questo ora stia facendo la differenza in termini di risultati.

Un dato tra tutti: in 7 mesi sono state generate 7 compravendite immobiliari (più una locazione) da un agente del gruppo che non ha sede fisica, e di queste ben 2 sono state generate unicamente attraverso Instagram.

Con quello stesso sguardo ora BP guarda verso il futuro, pronto ad accoglierlo, anzi, a costruirlo.

Gruppo Building Production

Impatto prima dei risultati

Fare impresa oggi significa sempre di più avere un impatto positivo su persone e ambiente di lavoro, mentre si genera profitto.

Ha esordito così Fabiana Bellanca (Direttore commerciale del gruppo alla guida di 6 agenzie immobiliari su Roma e provincia), la priorità dell’azienda deve essere l’impatto positivo generato sui membri della propria squadra e sul proprio territorio.

Perché è su questo che si basa ogni agenzia immobiliare: territorio e persone. Il profitto viene dopo, ma solo perché non può che essere la naturale conseguenza di un approccio veramente positivo e costruttivo verso questi due elementi.

Per questo BP ha da sempre voluto investire nella formazione (è stata recentemente lanciata Next Performance, una vera e propria accademia digitale per i professionisti del settore immobiliare), nello sport (BP è il main sponsor dell’ICS VOLLEY di Santa Lucia, neo promossa in Serie B), e nei giovani che si dimostrassero all’altezza dei propri ruoli.

Ad oggi BP ha circa 30 collaboratori di età media 20 anni e ben 5 responsabili di agenzia di età compresa tra i 20 e i 30 anni.

Giovani per bene che sanno di poter contare davvero su un’azienda meritocratica con cui costruire insieme il proprio futuro.

Libertà di crescere e costruire il proprio futuro

Non vogliamo persone perfette, ma persone migliori. 

E siamo disposti ad investire molto per renderle tali.

Questo è il messaggio mandato dal palco da Vincenzo Ceravolo (Direttore del personale e docente di Next Performance), i percorsi formativi di ultima generazione firmati Next Performance nascono proprio con l’obiettivo di rendere liberi e migliori.

La formazione rende liberi di crescere e di crearsi il proprio futuro. Imparare significa lavorare meglio, crescere più velocemente, sviluppare le competenze per gestire ogni situazione e di conseguenza sentirsi liberi di vivere come si desidera.

Una libertà che abbinata ad un ambiente di lavoro veramente meritocratico come il gruppo Building Production (la CEO del franchising, Martina Amatucci ha 28 anni e proprio durante l’evento Andrea Rossi anche lui molto giovane è stato nominato responsabile della sede di Roma 1), permette a chiunque di costruirsi un futuro migliore.

Una vision efficace, guarda anche all’interno

Spesso parlare di vision porta a pensare a strategie di medio lungo periodo, ad obiettivi ed orizzonti lontani, che vanno tenuti sotto osservazione per poter anticipare trend e cambiamenti del mercato.

Questo però non è sufficiente.

A ricordarlo, dal palco è stato Guglielmo Martone, esperto di comunicazione che da oltre 35 anni insegna ad aziende pubbliche e PMI a porre il customer care al centro della propria strategia di business.

Oggigiorno, porre un focus speciale sul customer care è imprescindibile per qualunque azienda, ma ciò che può fare davvero la differenza è il modo di porsi all’interno della propria squadra, con i propri colleghi e collaboratori.

Una squadra affiatata è un team capace di raggiungere risultati straordinari, e il giusto affiatamento, parte dal rispetto e dal supporto reciproco che ogni giorno deve instaurarsi tra colleghi.

Il territorio oggi non ha più confini

Credere nel proprio territorio è fondamentale per ogni agente immobiliare, e cercare di migliorarlo dovrebbe essere la vera missione di chiunque abbia quel titolo.

Building Production nasce dal territorio, per far crescere il territorio, un vero e proprio punto di riferimento per tutto il suo territorio, dall’immobiliare allo sport.

Ma oggi il territorio in cui si opera non ha più confini. 

Oggi la partita si è spostata su un territorio digitale, dominato dal web e dai social network e domani si sposterà ancora una volta, in un territorio virtuale: il cosiddetto metaverso.

Il metaverso oggi sembra essere un trend, una parola chiave che tutti vogliono usare nelle proprie comunicazioni per attirare attenzione e interesse, ma Martina Amatucci (CEO del franchising) insieme a Mattia Radenti (CMO – Chief Metaverse Officer del gruppo) hanno mostrato la vision e la strategia del gruppo per questo nuovo canale comunicativo.

Una strategia innovativa, sostenibile ma soprattutto redditizia per questo nuovo canale comunicativo, che va a riflettere quelli che sono i valori più profondi del gruppo e nel contempo va a creare un asset di valore già di breve periodo per l’azienda.

Digital non significa (solo) “conversione”

La conversione, è solo la fase finale di un processo di vendita. 

Il digital marketing non serve per facilitare solo quell’ultima fase, serve soprattutto per dare all’azienda il giusto posizionamento.

Vittorio Civinini (CEO di Limits, azienda partner del gruppo) ha mostrato la strategia di comunicazione messa in atto negli ultimi 12 mesi, che ha quasi permesso di saturare l’intero pubblico di interesse delle diverse agenzie, attraverso un framework operativo estremamente semplice per gli agenti ma nel contempo altamente efficace.

L’obiettivo del gruppo BP non è utilizzare il digital facilitare la conversione, bensì sollevare l’agente dal dover svolgere tutte le fasi precedenti (posizionamento, nurturing, e acquisizione del contatto), affinché egli possa dedicarsi interamente alla fase finale, cioè la conversione.

Un punto di vista decisamente innovativo e rivoluzionario sul digital marketing immobiliare.

Sinergie innovative, funzionali e intraprendenti 

Tra gli ospiti dell’evento erano presenti il Divisional Credipass del Lazio, Abruzzo e Umbria Antonio Tricarico, il Branch Manager Walter Sabatini e il Direttore Commerciale di Credipass Maurizio Visconti.

Credipass è società leader in mediazione creditizia, con una rete di oltre 300 uffici e più di 950 consulenti professionisti, presenti su tutto il territorio nazionale.

Maurizio Visconti ha tenuto uno speech in cui ha parlato dell’importanza della consulenza creditizia in ambito immobiliare. In particolare, partendo da un’analisi dei tassi di interesse dei mutui in questo particolare momento di mercato, ha illustrato le molteplici soluzioni creditizie messe a disposizione da Credipass, tra cui l’importanza della predelibera finanziaria che facilita la compravendita.

Inoltre, ha affrontato il tema delle tante opportunità e sinergie che tutti i giorni hanno i Promotori creditizi con gli Agenti immobiliari, tutti impegnati a raggiungere lo stesso obiettivo: aiutare le persone ad acquistare una casa con un mutuo. 

Proprio con questo spirito di intraprendenza e sotto questo comune obiettivo, la sinergia tra Credipass e il gruppo Building Production è più salda che mai.


IlTerritorio.net

Commenta per primo

Rispondi