Monterotondo: controlli anti-movida fino a notte fonda

Nelle ultime ore, i Carabinieri della Compagnia di Monterotondo hanno effettuato controlli alla “movida” per verificare il rispetto delle normative vigenti sui locali pubblici e sulla circolazione stradale, considerata l’alta concentrazione di giovani provenienti da numerosi paesi confinanti.

In particolare i Carabinieri della Sezione Radiomobile, durante un posto di controllo sulle arterie di accesso al Centro Storico teatro della “movida eretina”, hanno sorpreso un 24enne del posto, alla guida della propria autovettura, con poco più di 3 grammi di resina di cannabis. Sottoposto successivamente a narcotest, il ragazzo è risultato positivo per aver assunto stupefacente, per cui nei suoi confronti è scattata la sanzione prevista per la guida sotto effetto di sostanze psicotrope. I militari lo hanno anche segnalato alla Prefettura di Roma come assuntore per il percorso di recupero presso il SERT.

In campo anche i servizi appiedati della Stazione Carabinieri di Monterotondo, impiegati nelle isole pedonali, che si sono protratti fino a notte fonda in attesa della chiusura con orario estivo dei numerosi locali del Centro Storico. In questo contesto, sono state controllate 22 persone, numerosi veicoli e 3 esercizi commerciali. Tre guidatori sono stati contravvenzionati per violazioni al Codice della Strada: uno di loro stava viaggiando a bordo di un’autovettura priva di assicurazione L’auto è stata sottoposta a fermo amministrativo; un altro conducente è stato sorpreso alla guida con patente scaduta (e di conseguenza ritirata); il terzo era alla guida di un’autovettura priva di revisione. Complessivamente sono state elevate sanzioni per oltre 1000 euro.

Commenta per primo

Rispondi