Tivoli. Per la prima volta una squadra di Tivoli in Serie C nel campionato italiano degli scacchi

Per la prima volta una squadra scacchistica tiburtina accede alla Serie C Nazionale dei Campionati Italiani a Squadre. Il 13 novembre 2022, dopo due mesi di gare con numerose squadre del Lazio, la Squadra “Valleaniene Tivoli” dell’ASD Scacchi Valle dell’Aniene, patrocinata dal Comune di Tivoli, ha vinto l’ultimo decisivo scontro con la “Quattro Pedoni” di Roma, accedendo alla serie C Nazionale dei Campionati Italiani a Squadre Assoluti. 

“Come Capitano della squadra che, rappresentando Tivoli, ha raggiunto la serie C Nazionale dei Campionati Italiani a Squadre, non posso che essere orgoglioso dei miei giocatori, e ribadisco ‘miei’, perché il legame che si crea in mesi di gare e allenamenti è fortissimo: gli scacchi sono una disciplina che implica logica e controllo emotivo, ma anche fantasia, passione, rispetto e altruismo”, afferma il capitano, Presidente e fondatore dell’Associazione, Daniele Pirozzini.

I componenti della squadra “Valle Aniene Tivoli

Fabrizio Benedetti, Andrea Campolongo, Nico De Angelis e Angelo Mario Paduraru: sono i nomi dei componenti della squadra vincente, capitanata da Daniele Pirozzini. Hanno tra i 63 e i 18 anni e un sogno in comune: quello di portare in alto il gioco degli scacchi.

“Ho imparato a giocare a scacchi da mio padre che, negli anni ’70, mi ha iscritto al Circolo Scacchistico Tiburtino (CST) quando avevo 12 anni. Il circolo mi ha cresciuto come un figlio. La vita del circolo mi ha fatto diventare maestro nazionale di scacchi, ma poi ha il circolo ha chiuso e la memoria e la tradizione del CST sono andati perduti per decenni. Nel corso della mia vita gli scacchi sono stati per me come un padre. Mi hanno guidato nella difficile partita della vita. Ora che ho 63 anni e sono in pensione grazie all’ASD Valle dell’Aniene di Tivoli, che riprende la tradizione del CST, posso far da padre a tanti piccoli campioni nella nostra città, a maggior ragione ora che abbiamo raggiunto la serie C nazionale” – afferma 𝐅𝐚𝐛𝐫𝐢𝐳𝐢𝐨 𝐁𝐞𝐧𝐞𝐝𝐞𝐭𝐭𝐢 (𝐌𝐚𝐞𝐬𝐭𝐫𝐨 𝐞 𝐃𝐢𝐫𝐞𝐭𝐭𝐨𝐫𝐞 𝐓𝐞𝐜𝐧𝐢𝐜𝐨 – 𝟔𝟑 𝐚𝐧𝐧𝐢)

“Ho conosciuto gli scacchi all’età di diciotto anni, abbastanza tardi considerando la complessità del gioco. Nonostante ciò, tramite l’ASD Scacchi Valle dell’Aniene, della quale sono venuto a conoscenza grazie a un volantino distribuito nelle scuole, ho avuto modo di approfondire la disciplina e di iniziare a giocare da agonista. Quella dei Campionati Italiani a Squadre è stata un’esperienza completa per quanto riguarda gli scacchi, perché ha unito il gioco competitivo con quello di squadra. Sono contento di aver contribuito alla promozione alla serie C Nazionale e sono certo che sia solo il primo dei traguardi che raggiungeremo in rappresentanza della città di Tivoli” – dichiara 𝐍𝐢𝐜𝐨 𝐃𝐞 𝐀𝐧𝐠𝐞𝐥𝐢𝐬 (𝐒𝐞𝐜𝐨𝐧𝐝𝐚 𝐍𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐚𝐥𝐞 𝐞 𝐈𝐬𝐭𝐫𝐮𝐭𝐭𝐨𝐫𝐞 𝐍𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐚𝐥𝐞 – 𝟐𝟗 𝐚𝐧𝐧𝐢)

“Ho conosciuto gli scacchi all’età di otto anni attraverso le attività didattiche che l’ASD Scacchi Valle dell’Aniene promuoveva nella scuola che frequentavo. Ormai l’Associazione è la mia seconda casa, i miei compagni di squadra e istruttori la mia seconda famiglia e gli scacchi parte integrante della mia vita. La promozione in serie C è per noi un grande successo che abbiamo raggiunto con studio, allenamento e sacrifici. Sono sicuro che presto ne arriveranno altri” – aggiunge 𝐀𝐧𝐠𝐞𝐥𝐨 𝐌𝐚𝐫𝐢𝐨 𝐏𝐚𝐝𝐮𝐫𝐚𝐫𝐮 (𝐀𝐠𝐨𝐧𝐢𝐬𝐭𝐚 – 𝟏𝟔 𝐚𝐧𝐧𝐢)

“Mi sono avvicinato agli scacchi e all’ASD Scacchi Valle dell’Aniene, come accade spesso, per caso, quando avevo 18 anni. Da allora tanto tempo è passato e molta strada è stata fatta: agonismo, responsabilità associative, organizzazione, didattica. Gli scacchi occupano una parte importante della mia vita. La promozione in serie C è solo il primo dei tanti risultati per l’Associazione e per la nostra città che arriveranno a partire dal 2023″ – dichiara 𝐀𝐧𝐝𝐫𝐞𝐚 𝐂𝐚𝐦𝐩𝐨𝐥𝐨𝐧𝐠𝐨 (𝐒𝐞𝐜𝐨𝐧𝐝𝐚 𝐍𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐚𝐥𝐞, 𝐕𝐢𝐜𝐞𝐩𝐫𝐞𝐬𝐢𝐝𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐞 𝐈𝐬𝐭𝐫𝐮𝐭𝐭𝐨𝐫𝐞 𝐝𝐢 𝐁𝐚𝐬𝐞 – 𝟐𝟕 𝐚𝐧𝐧𝐢)

“Come Capitano della squadra che, rappresentando Tivoli, ha raggiunto la serie C Nazionale dei Campionati Italiani a Squadre, non posso che essere orgoglioso dei miei giocatori, e ribadisco “miei”, perché il legame che si crea in mesi di gare e allenamenti è fortissimo: gli scacchi sono una disciplina che implica logica e controllo emotivo, ma anche fantasia, passione, rispetto e altruismo. Scacchisticamente mi sono formato all’età di 10 anni, a Tivoli, negli anni ’70, presso il Circolo Scacchistico Tiburtino (CST) che tanto ha dato alla nostra città prima di chiudere, ma la cui tradizione e memoria è ormai persa da decenni. Come Presidente e fondatore dell’ASD Scacchi Valle dell’Aniene, ho voluto raccogliere questa tradizione per riportare Tivoli ai fasti degli anni ’70 e ’80: questo traguardo della serie C e i sei tornei internazionali che da ottobre a marzo si svolgeranno a Tivoli vogliono essere solo l’inizio di un processo che riporterà la nostra città al centro dello scacchismo italiano” – afferma 𝐃𝐚𝐧𝐢𝐞𝐥𝐞 𝐏𝐢𝐫𝐨𝐳𝐳𝐢𝐧𝐢 (𝐂𝐚𝐧𝐝𝐢𝐝𝐚𝐭𝐨 𝐌𝐚𝐞𝐬𝐭𝐫𝐨, 𝐏𝐫𝐞𝐬𝐢𝐝𝐞𝐧𝐭𝐞, 𝐈𝐬𝐭𝐫𝐮𝐭𝐭𝐨𝐫𝐞 𝐍𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐚𝐥𝐞 𝐞 𝐂𝐚𝐩𝐢𝐭𝐚𝐧𝐨 – 𝟓𝟗 𝐚𝐧𝐧𝐢)

La squadra di Scacchi di Tivoli che ha raggiunto la Serie C

Commenta per primo

Rispondi