Roma, un tram da Ponte Mammolo a Subaugusta che passerà per Viale Palmiro Togliatti e Centocelle

Di Damiano Cupelloni

Il progetto strategico è stato presentato qualche giorno fa durante un incontro pubblico alla Casa della Cultura di Villa De Sanctis a Roma e che vede coinvolti il Municipio IV, V e il VII.

È un tram che da Ponte Mammolo (linea B) andrà fino a Subaugusta (linea A) passando per Viale Palmiro Togliatti e Centocelle (linea C). Il tracciato prevede di passare anche per la fermata ferroviaria Togliatti (Linea FL2).



I NUMERI

Il percorso sarà lungo 8 chilometri con 19 fermate più i 2 capolinea. Nell’ora di punta la frequenza della tramvia sarà di 4 minuti con una capacità di 3500 passeggeri per direzione. I passeggeri previsti ogni giorno saranno circa 42000.


UN PROGETTO CHE NE RACCHIUDE ALTRI

Se già tutta questa sinergia potrebbe sembrare ottima, ci sono altri potenziamenti che rendono il progetto ancora di più strategico come scrive l’Assessore alla Mobilità della Giunta Capitolina, Eugenio Patanè rivelando che questo progetto “è di fondamentale importanza perché è il primo tracciato tangenziale e rappresenta il primo stralcio di una
tratta ben più lunga che sarà implementata dal tram che da Subaugusta arriverà fino all’Ardeatina e poi a Marconi per ricongiungersi con il tram 8.

La tranvia Togliatti sarà una delle 11 nuove linee che realizzeremo entro il 2030 che, insieme ai prolungamenti della Metro A e B e all’arrivo della Metro C a Farnesina, costituiranno una rete su ferro finalmente
all’altezza di una grande e moderna Capitale europea. Grazie a queste opere sarà realizzata una vera e proprio ‘rivoluzione del ferro’ che permetterà di incentivare l’utilizzo del trasporto pubblico a scapito del trasporto
privato, con conseguente miglioramento della qualità dell’aria e della vita dei cittadini”.



L’AVVIO DEI LAVORI

Roma Servizi per la Mobilità sta lavorando al progetto di fattibilità tecnico-economica. La progettazione definitiva ed esecutiva si concluderà entro settembre 2024 mentre l’avvio dei lavori è previsto entro la fine del 2024 per la durata di circa 600 giorni. Il progetto è cofinanziato dal Pnrr.

Commenta per primo

Rispondi