Mentana. Il piccolo Samuel verrà operato a Bologna

MENTANA. Il piccolo Samuel Di Sabatino, ha una malformazione rara all’arto destro inferiore chiamata PFFD (femore corto, assenza del perone, tibia curva, piede torto e mancanza del ginocchio).

Giada Francioni e Daniel Di Sabatino, i suoi genitori, ci informavano che l’unico medico in grado di trattare queste malformazioni rare è il dottor Paley che opera o in Polonia o in America, e che purtroppo questo tipo di operazioni hanno costi molto elevati.

Nonostante questo, la coppia decide di affrontare il viaggio in Polonia e grazie a questo trovano una soluzione alternativa in Italia:

Pochi giorni fa, Giada aggiorna con la novità tutti coloro che hanno deciso di donare per la raccolta fondi dedicata a Samuel:

“Inizio con il ringraziare tutti per il supporto e per tutte le donazioni che abbiamo ricevuto che ci hanno permesso di girare vari posti per decidere dove e quando fare tutto il percorso che permetterà a Samuel di fare una vita degna del bambino che è.

Il 26 gennaio siamo arrivati in un poliambulatorio privato di Bologna, dove abbiamo conosciuto un equipe bravissima in grado di trattare la malformazione di Samuel, dopo vari tentativi dove ci dicevano tutti che questo “problema” di Samuel non sarebbero riusciti a risolverlo (in Italia).
In Polonia abbiamo conosciuto questo dottore che fa parte di questa equipe di Bologna che ci ha permesso di fare una consulenza e darci la possibilità di fare il percorso da lui.

I costi variano dagli 8 ai 10 mila euro ogni operazione più la permanenza lì di qualche giorno.

A luglio torneremo a Bologna per creare il tutore adatto per una deambulazione corretta ed una scarpa con il rialzo che dovrà portare fino al primo intervento.

Ovviamente il Dottor Paley (dottore della Polonia) è il primo al mondo nel trattare queste malformazioni ma per varie motivazioni come quella dei costi o della vita in generale che bisogna fare lì, la permanenza di svariati mesi comportare un cambio radicale che purtroppo non possiamo permetterci, e che quindi, ci ha fatto fare la scelta di PROVARE ad iniziare questo percorso qui.

Continuo nel ringraziare tutti quelli che ci hanno aiutato e che ci continueranno ad aiutare e che grazie a loro abbiamo potuto girare e avere varie consulenze e ringrazio anche tutti coloro che hanno messo in dubbio anche solo un secondo dei soldi che stiamo ricevendo”.

Link per la raccolta fondi, DOVE DONARE: raccolta fondi per Samuel di Sabatino

Link per la raccolta fondi, DOVE DONARE: raccolta fondi per Samuel di Sabatino

Commenta per primo

Rispondi