Ponte Mammolo. Incendio in una discarica abusiva, il Campidoglio: “Tenete chiuse le finestre”

La scorsa notte, un’enorme colonna di fumo, alta diversi metri e illuminata da lingue di fuoco, ha gettato il panico nella città di Roma. L’incendio, scoppiato a Ponte Mammolo, ha generato paura e apprensione, poiché le fiamme erano chiaramente visibili anche da zone distanti come Colli Aniene, Pietralata, Casal Bruciato, San Basilio, Casal Bertone e Tiburtino.

La causa di questo spaventoso scenario è stata l’infuriare di un rogo all’interno di una discarica abusiva. L’evento ha immediatamente richiamato l’attenzione delle autorità capitoline, tanto che l’Arpa è stata attivata per monitorare la qualità dell’aria. Fortunatamente, le prime valutazioni dell’agenzia hanno tranquillizzato la popolazione, indicando che la situazione dell’aria non rappresentava un pericolo immediato. Tuttavia, a scopo precauzionale, è stato consigliato di tenere chiuse le finestre delle abitazioni entro un raggio di un chilometro dal luogo dell’incendio per alcune ore durante la mattinata successiva.

L’incendio ha avuto inizio intorno alle 23.30 di giovedì, e sul luogo sono state dispiegate sei squadre dei vigili del fuoco. Con il supporto di cinque autobotti, un carro schiuma e l’unità TA/6, i pompieri hanno lottato per domare le fiamme. L’epicentro dell’incendio è stato individuato in un’area prossima al civico 61 di via di Ponte Mammolo. Le fiamme hanno divorato cumuli di rifiuti all’interno di una vasta discarica abusiva, causando anche la distruzione di diverse baracche nelle vicinanze.

Ponte Mammolo. Incendio in una discarica abusiva, il Campidoglio: “Tenete chiuse le finestre”

ilterritorio.net

Commenta per primo

Rispondi