Castel Madama. Conviventi detenevano armi e droga, arrestati per direttissima

Si comunica, nel rispetto dei diritti degli indagati (da ritenersi presunti innocenti in considerazione dell’attuale fase del procedimento – indagini preliminari – fino a un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile) ed al fine di garantire il diritto di cronaca costituzionalmente garantito, che il 12 ottobre scorso i Carabinieri della Stazione di Castel Madama hanno arrestato un uomo 45enne italiano, gravemente indiziato dei reati di detenzione abusiva di arma da fuoco, ricettazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e la sua compagna 47enne italiana, indiziata di concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Nella serata di giovedì una donna ha telefonato al 112 chiedendo aiuto alle forze dell’ordine, sostenendo che il compagno la stesse minacciando con una pistola. I Carabinieri della Stazione di Castel Madama, prontamente intervenuti sul posto, hanno trovato un uomo in forte stato di agitazione con in mano un coltello. Una volta disarmato e identificato l’uomo, i militari hanno perquisito l’abitazione dei conviventi, rinvenendo e sequestrando una pistola con proiettili pronta all’uso, risultata rubata.

Ricerche più approfondite hanno poi consentito di rinvenire e sequestrare 1 kg di cocaina, insieme a circa 4.000 euro in contanti, ritenuti il provento di una pregressa attività di spaccio.

I due, d’intesa con la Procura di Tivoli, sono stati arrestati e, ad esito del rito direttissimo, il 45enne è stato accompagnato in carcere mentre la donna è stata rimessa in libertà, in attesa del processo.

Sull’arma rinvenuta saranno svolti accurati accertamenti a cura del Raggruppamento Carabinieri Investigazioni Scientifiche, al fine di accertare se questa sia stata utilizzata nell’ambito di altri eventi delittuosi.

Castel Madama. Conviventi detenevano armi e droga, arrestati per direttissima

ilterritorio.net

Commenta per primo

Rispondi